loader image
 

GARDEN PALACE

LA GALLERIA E LA STORIA
image

Il Garden Palace è una struttura di alto standard. È stata predisposta in uno storico palazzo medievale ristrutturato. Gli elementi architettonici decorativi posti attorno alle finestre le danno un carattere dignitoso ed esclusivo. Gli adattamenti di stile, moderati e comodi di 31 camere ti assicureranno un riposo confortevole.

Scegliendo il Garden Palace puoi contare su un’atmosfera unica e un servizio gentilissimo. Trascorrerai il tuo soggiorno a Cracovia in una struttura di stile, arredata con gusto, di alto standard dove il benessere e la comodità sono la nostra principale priorità. La nostra struttura è ubicata in una viuzza tranquilla e pittoresca nel pieno cuore di Cracovia. Grazie a questo hai sempre la possibilità di essere al centro degli eventi ma il rumore della città brulicante di vita non disturberà il tuo riposo. La nostra localizzazione perfetta ti permetterà di risparmiare il tempo e di organizzare nel modo più efficiente possibile gli incontri in compagnia dei tuoi cari. I luoghi di interesse turistico più importanti, quali la Piazza del Mercato Principale (Rynek Główny), il Mercato dei Tessuti (Sukiennice) ed il Castello Reale di Wawel sono a portata di mano e l’atmosfera irripetibile della Città Antica ed il clima magico di Cracovia si possono provare subito all’uscita dall’albergo.

PIAZZA DEL MERCATO PRINCIPALE:   600 m
;   CASTELLO DI WAWEL:  1,3 km;   
STAZIONE PRINCIPALE:  1,5 km

Lo staff del Garden Palace farà tutto il possibile affinché tu possa sentirti speciale ed il soggiorno presso la nostra struttura soddisfi le tue aspettative. Ci prenderemo cura del comfort, delle camere pulite e dei pasti gustosi. Ti aiuteremo con piacere ad organizzare il tempo libero a Cracovia e nei suoi dintorni in modo da non dover rinunciare a nessuna delle numerose attrattive – organizzeremo le gite ed i biglietti per le destinazioni turistiche popolari. Suggeriremo che cosa vale la pena di vedere e dove passare piacevolmente una serata libera.

La galleria

La storia

PALAZZO

Il palazzo all’angolo della via Szujskiego 1 e della via Krupnicza 17 a Cracovia fu eretto nel 1899 secondo il progetto di Karol Knaus – noto architetto di Cracovia, nello stile dello storicismo, dopo l’approvazione delle piante di palazzo da parte dell’Ufficio Edile. L’adattamento degli interni fu eseguito nel 1925 secondo il progetto di Henryk Lamensdorf. Questo palazzo, mantenuto nella sua forma di un palazzetto di periferia di stile, fu costruito per il conte Jan Kazimierz Chomętowski nell’ambito dello sviluppo della struttura compatta di due piani in via Krupnicza sui terreni verdi (prati). La maggior parte della costruzione odierna fu creata nel XIX secolo e fino all’inizio del XX secolo vi furono condotti intensi lavori di costruzione.

 

VIA KRUPNICZA

Le tracce di esistenza della via Krupnicza risalgono al XIII secolo quando era una delle strade che portavano al quartiere di Garbary, sede dei Garbarze (Conciatori), e poi, nel XVIII secolo, dei Krupnicy (produttori e commercianti di chicchi di cereali) il che ha dato luogo alla sua denominazione odierna. Contestualmente questo terreno è connesso storicamente al percorso del tratto di Młynówka, chiamato Reale, che dagli inizi del XX secolo costituiva un elemento importante dell’assetto urbano. Malgrado il suo potenziale, la via Krupnicza non si è mai sviluppata in quella “metropolitana” come per esempio le vie Karmelicka, Starowiślna o Długa. A sua volta gli intenti di tracciare la via Szujskiego sono apparsi nel 1864, tuttavia sulle piante della città la via appare soltanto all’inizio del XX secolo.

 

Il palazzo all’angolo della via Szujskiego e della via Krupnicza non è stato finora oggetto di studi monografici e di elaborazioni scientifiche e la scarsezza della documentazione archivistica non permette di riprodurre con precisione la formazione della proprietà dell’immobile nel XIX e nel XX secolo, eppure è noto che nel XX secolo il palazzo fu di proprietà di Antoni Wojczyński, un mercante di Cracovia di origine ebrea che era proprietario di dieci altri immobili siti in via Krupnicza e di tanti altri palazzi nel territorio di Cracovia (per questo motivo l’edificio viene chiamato il “palazzo dei Wojczyński”). Nella seconda metà del XX secolo l’edificio fu utilizzato dalla struttura comunale PGM Śródmieście, e successivamente divenne la proprietà di altre Società per Azioni.